1 febbraio 2018

Biscotti con miglio avena e ceci (senza uova)


Senza dubbio io non mi nutro di soli biscotti, cake e altri dolci da credenza.....ahahhaha...questo è ovvio...magari ciò che si intravede dalle finestre di casa potrebbe far presupporre il contrario, ma la mia vita dopo il pranzo e la cena, gira tutta intorno a roba dolce, sono sempre fortemente attratta dalla pasticceria in genere, della quale ammiro i grandi nomi, le grandi creazioni restando sempre a bocca aperta come imbambolata. Il fattore "dolce" mi arriva forte e chiaro...è come se zucchero e farina mi chiamassero dagli scaffali e se è vero che la pasticceria richiede rigore, precisione, regole ferree e anche raffinatezza, il mio approccio d' altro canto resta umile, per scelta più casereccio...rustico talvolta, forse in linea con quello che sono e che mi piace mangiare sul serio. In cucina passo la maggior parte della giornata, il pranzo e la cena quasi sempre li preparo per primi, quando resto sola dopo il secondo caffè....parto a gamba tesa con cipolla, soffritto, con i sughi (quello di pomodoro e di carne guai a mancare), con gli stufati e giù di lì...insomma con quello che poi la truppa reclama verso le due del primo pomeriggio (noi mangiamo a quell' ora...la scuola ci impone questo ritmo....). Finito il primo round passo al dolce.....finalmente......di solito ne preparo uno o due al giorno, cerco di alternare un dolce al cucchiaio con una cake o dei biscotti..tutte cose che "devo" preparare per lavoro, assaggiare, valutare e poi lasciare per casa in attesa che qualcuno gli faccia fare la giusta fine. Lavorando con il cibo può anche capitarmi il servizio per un menù salato ma è francamente una cosa rara....tutto ciò che arriva è dolce e questo credo avvenga per una sorta di selezione naturale, è talmente forte quello che mi lega alla pasticceria che anche chi mi osserva non può ignorarne l' esistenza. Quindi abbiamo detto che i dolci di casa mia sono quasi tutti su commissione o comunque sono ricette che andranno a finire su rubriche di cucina o altro (ultimamente sono così tante che è così che va alla fine...e il tempo per fare qualcosa di extra  è praticamente impossibile pretenderlo)....la grande fortuna che ho però è che quasi sempre posso scegliere in autonomia...quindi produco, sviluppo il servizio ma poi il tavolo mi resta pieno di dolci e biscotti che sempre adoro...che quasi tutti in casa amiamo sgranocchiare tra una cosa e un' altra nel corso della giornata. Preparare la stessa ciambella o gli stessi biscotti maiiiiiiii......succede quando devo accontentare amici o per esigenze particolari, ricette collaudate e sicure, i miei cavalli di battaglia sono la cheesecake, la torta al cioccolato ma cioccolatosa con un sacco di uova....la crostata con confettura di frutti di bosco o comunque scura...mirtilli, ciliegia o lamponi.....e la torta al semolino (non tutte queste ricette sono però presenti nel blog, non chiedetemi perché ma rimedierò...promesso)....purtroppo o per fortuna qui è sempre tutto una novità. Il marito però non ama particolarmente gli esperimenti....già...quando lo sento borbottare la frase..."ma non c'è niente di normale oggi di dolce???"!?!??!?!?!?....." allora ecco che parto con la solita pasta frolla e sono certa di farlo contento. I biscotti di oggi però sono una novità eccome ma li farò diventare noiosissimi per quanto sono buoni, ma una novità nata tra una ricetta e l' altra a cui stavo lavorando  e quindi solo ed esclusivamente miei, scelti e riscelti per me e non sapete quanto sono felice quando succedono queste cose. Mentre testavo  il sapore e anche la capacità di assorbire i liquidi della la farina di ceci e di altre senza glutine, ho potuto notare come una sola variabile modificava il resto degli ingredienti ed è così che sono arrivata alla ricetta in questione....dei biscotti senza uova preparati con farina di avena (dolcissima...meravigliosa) e farina di ceci (insieme queste due funzionano alla grandissima), resi croccanti dalla presenza del miglio che ho semplicemente sciacquato e tostato prima di inserirlo nell' impasto. Provateli, sono friabili e adorabili e poi fatemi sapere cosa ne pensate....^_^.



Biscotti con avena ceci e miglio - senza uova


Ingredienti
per circa 15 biscotti


150g di farina di avena
20g di farina di ceci
20g di farina di riso
40g di zucchero di canna + altro per guarnire
80g di burro freddo di frigorifero
40g di miglio
1 baccello di vaniglia

zucchero di canna q.b.



Procedimento

Sciacquate il miglio sotto l’ acqua corrente, tostatelo per pochi minuti in una padella antiaderente e lasciatelo da parte a raffreddare. In una ciotola unite la farina di ceci, di riso e quella di avena, il miglio tostato, lo zucchero, il burro freddo tagliato a dadini e i semi del baccello di vaniglia; con la punta delle dita iniziate a lavorare gli ingredienti in modo da ottenere un composto sbriciolato, lavorate quindi ancora, giusto il tempo necessario per ottenere un composto omogeneo. Con l’ impasto ottenuto formate una palla, avvolgetela in della pellicola per alimenti e lasciate riposare in frigorifero per almeno un’ ora. Trascorso il tempo stendete la pasta ad uno spessore di 5mm circa (potrete anche decidere di stendere la pasta frolla ad uno spessore maggiore), formate i biscotti, adagiateli su una placca rivestita con carta da forno e cospargeteli con lo zucchero di canna. Cuocete in forno preriscaldato a 170°C per circa 15 minuti o fino a doratura. Prima di toccare i biscotti aspettate che siano completamente freddi dato che risulteranno essere molto friabili ^_^.







Share:

8 commenti

  1. GABI..MADONNA DEL CARMELO...MA MI PUOI/VUOI ADOTTTARE? Te prego pure tre T c'ho mess..ovviamente solo per lo sgranocchio del biscotto..:)
    A sentirti parlare in casa tua tutti obesi dovreste essere tra un biscotto na ciambella un sug o n'antra cosa,ma si un fuscell beata te.. questi li metto in lista x il week-week assieme agli altri saraceni a quelli della mari nuovi e ovviamente a qualche torta delle tue ..ah..volevo dire prima che mi scordo..fortuna che te fe solo i dolci,che quando ho bisogno qui busso semprissimo... quuuuindi spara e sforna a più non posso che qui ce n'è sempre bisogno..anche io voto crostata scura sia nell'impasto (farro o integrale ad esempio) sia nella marmella...
    Grazie mille per averci fatto entrare nella tua cucina e casetta...sta attenta che nun si sa mai sparisca di colpo una fetta!
    Baci Baci
    Manu

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahaha ah....e comunque anche a casa tua di roba dolce ne dovrebbe girare giusto?!!??😁 Manu...questi ti piaceranno di sicuro....già lo so❤️❤️❤️

      Elimina
  2. Ciao Gabila, adoro le tue ricette rustiche. Ma una domanda: che fine ha fatto il miglio lasciato solo soletto a raffreddare? :-) Grazie della risposta. Arianna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Arianna, il miglio va messo insieme a tutti gli altri ingredienti, nel testo c’è scritto....ho pensato che magari mi fosse sfuggito un passaggio mentre scrivevo ma sono andata a rileggere ed è tutto ok! Prova a rileggere il testo...grazie buon we😊

      Elimina
  3. Mi piacciono da matti! Sempre top Gabila!

    RispondiElimina
  4. Grazie per la bella e buona ricetta, l’ho provata ed il risultato è stato ottimo, come sempre. Patrizia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi fa davvero piacere😊😊😊...grazie!

      Elimina

Le vostre parole sempre gradite, essenziali per me.....mi scuso in anticipo se non sempre riuscirò a rispondere, leggo sempre tutti i messaggi con grande entusiasmo ed emozione e sono proprio questi piccoli gesti che mi danno la spinta a fare sempre meglio, immensamente grazie.

© PANEDOLCEALCIOCCOLATO | All rights reserved.
Blogger Template Crafted by pipdig