1 febbraio 2017

Mini Pie con Pasta Brisée integrale ricotta e spinaci


"OSSSSSSIGNORE"......finalmente eccomi, una nuova settimana è iniziata e a dire il vero siamo già a metà strada, riesco a prendere fiato solo adesso e mentre mi concedo un' apnea forzata, mi siedo giusto il tempo per scrivervi due righe. E' da un po' che la parola buoni propositi aleggia nell' aria, è come se qualcosa o qualcuno volesse tranquillizzarmi o vedermi meno stressata...probabilmente quel qualcuno sono proprio io che inconsciamente voglio impormi nuove regole. Se penso a me come ad un difetto, la prima parola che mi viene in mente è "ANSIA"....si si...avete capito bene, per certi versi mi ritengo una persona ansiosa, ma ansiosa nel senso di "TESA", quasi "IRREQUIETA" e questo solo per il fatto che troppa brace al fuoco ancora non riesco a controllarla o meglio, non vorrei controllarla.....io sono quella che "un progetto va iniziato e finito" e solo successivamente può pensare di dare il via a nuove danze. E' come quando si legge un libro.....mai leggerne due contemporaneamente, o è come l' insalata con la bistecca, mai mangiarli insieme...prima mangio l' insalata per poi finire con il rosicare anche l' osso. Il mio cervello mi impone di elaborare e di archiviare...elaborare nuovamente ed archiviare ancora....questo credo che sia la mia (forse distorta) visione dell' ordine...quell' ordine mentale che vale di più di quello vero e proprio, fatto di oggetti ognuno al proprio posto o di pavimenti e mobili lustrati a dovere. Adesso non so se con il rigiro di parole avrete stanato il ragno dal buco....di certo avrete capito che sono un po' stressata (ma solo stress positivo che mi fa sentire viva), di certo avrete capito che la brace è più che accesa (e la bistecca con l' osso non la mollo neanche morta) e di certo avrete capito che i buoni propositi me li dovrete elencare voi (fatemi stà cortesia ^_^) se vogliamo venire a capo di questo confuso preambolo ^_^!!! Scherzi a parte, la verità è che qualcosa si è mosso e quel qualcosa è arrivato giù come un missile, dritto sulla mia testa, quel qualcosa mi tiene occupatissima e non mi permette distrazioni. Qualcuno direbbe "...l' hai voluta la bicicletta? E ora pedali bella mia......!!!!". Pedalo eccome e anche con un sorriso enorme stampato in viso. I buoni propositi serviranno solo a darmi la giusta carica, a farmi prendere le cose per il verso giusto e a farmi dare il meglio di me su tutti i fronti. Nel frattempo oggi una nuova ricetta (elaboro e archivio) e penso al domani e alla bella camminata con tanto di amica al seguito che mi farò nelle prime ore del mattino, che dite......potrebbe andare come primo buon proposito?


La pasta brisée è una di quelle ricette base, indispensabile per la preparazione di piccoli stuzzichini, di torte salate ma anche dolci. Certe volte la utilizzo anche per preparare delle pizzette dell' ultimo minuto per rendere felici le mie nanette di casa. La versione di oggi è però ulteriormente salata, aromatizzata al formaggio (io ho scelto il pecorino Romano ma qualsiasi altro formaggio andrà bene) per dare una marcia in più alla ricetta; ho realizzato queste mini pie farcendole con il ripieno che avrei  quasi destinato ai classici ravioli e il risultato è stato ottimo. 



Mini Pie con Pasta Brisée integrale salata ripiene di ricotta e spinaci


Ingredienti


Per la pasta brisée
  • 400g di farina integrale
  • 200g di burro
  • 60g di Pecorino Romano (o altro formaggio grattugiato)
  • 60g di polvere di mandorle
  • 60ml di acqua ghiacciata
  • 1 pizzico di sale
  • 1 pizzico di pepe

Per il ripieno
  • 200g di spinaci lessati e strizzati
  • 300g di ricotta di pecora fresca
  • 1 uovo
  • 30g di Grana Padano
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • noce moscata q.b. (abbondante)
Per finire
  • 1 albume
  • semi di sesamo q.b.


Procedimento


Per il ripieno
Tritare con il coltello gli spinaci e metterli in un recipiente pulito. Unire la ricotta passata al setaccio; unire il formaggio grattugiato, la noce moscata, l' uovo sbattuto, salare e pepare e amalgamare il tutto. Lasciare da parte.

Per la pasta brisée
Nella ciotola della planetaria, con la foglia, sabbiare la farina con il burro, il sale e il pepe, il Pecorino Romano e la polvere di mandorle (operazione che deve durare pochi secondi); unire l' acqua fredda e lavorare ancora finchè l' impasto non sta insieme (non più di 40 secondi). Formare una palla lavorando brevemente la pasta su un piano di lavoro pulito; avvolgere nella pellicola e raffreddare l' impasto in frigorifero per almeno 4 ore.

Note: la pasta brisée si può conservare anche in freezer per 1 mese al massimo, sarà necessario scongelarla in frigorifero la notte prima di utilizzarla.

ASSEMBLAGGIO

Scaldare il forno e 180°C; estrarre la pasta brisée dal frigorifero e lasciare a temperatura ambiente per qualche minuto; stenderla su un piano leggermente infarinato formando tanti dischetti, adagiarli sopra una placca rivestita con carta da forno; sulla metà dei dischetti, disporre il ripieno di ricotta e spinaci al centro, lasciando un bordo tutt' intorno, con i restanti dischetti andare a formare una sorta di raviolo che andrà  sigillato bene con l' aiuto di una forchetta. Spennellare ogni pie con l' albume e cospargere con i semi di sesamo. Infornare e cuocere finchè la crosta risulta dorata e ben cotta (circa 15/20 minuti a seconda della grandezza). Sfornare e servire subito.










Share:

5 commenti

  1. Ciao Gabiiiiiiiiiiiii!
    bella leiiiiiiiiiiii!!!! sia tu che la ricettaaaa!! ecco ecco.. tu sei fantasmagorica, si sente che fremi che hai ehm.. qui si dice "il pepe al s....e" ma è bellissimo sentirti cosi...così .... VIVA!
    io non te li passo i buoni propositi, perché ancora devo trovarne per me... quelli giusti che riuscirò a a mantenere, perché altrimenti è un po' come il venerdì di quaresima senza carne, che non mi costa nessuno sforzo e quindi preferisco fare un altro "fioretto", almeno VERO....
    questa ricetta è fantastica, se poi la fai in una teglia grande, con vicino dei formaggi o dei salumi, e contorni vari.. te salvi 'na cena....
    mi piace davvero tantizzimo... ;) grazie mille....
    Manu (ehm quella dei biscotti mais e semi fatti all'infinito!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da me si dice "il pepe al culo".....ahahahaha...adesso ti ho inquadrata infatti! Bella ti è quei biscotti famosi urgere prepararli di nuovo! Grazie e un mega bacio!

      Elimina
    2. si...
      si dice così, ma non volevo proprio ezzere così.. ehehe... scurrile, dai...

      Elimina
    3. Ahahahaha....noi Toscani allora siamo proprio scurrili...sorry! Un bacione cara!

      Elimina
  2. Che ridere! Ho letto l'introduzione ed è arrivata una bella carica di energia :-)
    Bene bene sono curiosa. Intanto ammiro queste deliziose mini pie. :-D

    RispondiElimina

Le vostre parole sempre gradite, essenziali per me.....mi scuso in anticipo se non sempre riuscirò a rispondere, leggo sempre tutti i messaggi con grande entusiasmo ed emozione e sono proprio questi piccoli gesti che mi danno la spinta a fare sempre meglio, immensamente grazie.

© PANEDOLCEALCIOCCOLATO | All rights reserved.
Blogger Template Crafted by pipdig