6 giugno 2014

Ravioli dolci fritti con farina di castagne cotte a legna e macinate a pietra

Era da un po' che la tenevo rinchiusa nel suo sacchetto di carta e lei neanche si lamentava...anzi.....ogni volta che aprivo lo sportello della credenza mi inviava segnali emanando tutto il suo profumo! Ho dovuto lasciarla parcheggiata lì per un po' dato che in casa mia ultimamente siamo tutti sempre di corsa e il tempo per cucinare si è ridotto quasi a zero! Oggi però ho voluto trovare mezz'ora da dedicare a questa meraviglia.....la mia farina di castagne cotta a legna e macinata a pietra ha trovato finalmente la giusta collocazione, non meritava di starsene ancora là rinchiusa quindi Sandra ecco la mia pasta fatta in casa che ho trasformato in un dolce con un ripieno morbido! Ho titubato e latitato ma non potevo certo mancare al tuo contest! 

Avevi chiesto una pasta fresca fatta in casa che fosse ripiena o anche no, di qualsiasi formato e colore, con le uova o senza, con i fiori, con le erbe o con le spezie...poi avevi anche precisato NO ALLA FARINA 00 concedendo però la 0 solo per tagliare le altre farine più pregiate....ho cercato di rispettare tutte le regole utilizzando la farina di castagne sù citata unita ad una farina tipo1 varietà Verna macinata a pietra arrivata direttamente da un Mulino della Val d' Orcia, precisamente dall' azienda agricola Grappi Luchino....ho impastato e tirato la pasta formando dei ravioli utilizzando una farcia dolce a base di mascarpone.....ho fritto brevemente in olio bollente e spolverato di zucchero a velo!


Nella speranza di non essere andata fuori tema, riporto la ricetta precisando che la quantità d' acqua presente può essere soggetta a variazioni poiché ogni farina assorbe i liquidi in maniera non costante e mai precisa....basta imparare a capire l' impasto cercando di arrivare ad un panetto elastico e morbido! Sandra, tu sei la regina degli impasti, quindi se avessi fornito informazioni errate puoi smentirmi anche adesso....sto imparando e vado a naso nelle cose!!!!






Ravioli Dolci Fritti con farina di castagne

Ingredienti

150g di acqua tiepida (quantità soggetta a variazioni)
175g di farina di castagne cotte a legna e macinate a pietra
125g di farina tipo 1 varietà Verna macinata a pietra

Per il ripieno

200g di mascarpone
40g di zucchero
la scorza grattugiata di 1/2 limone

olio evo per friggere
zucchero a velo q.b.

Procedimento

Setacciare ed amalgamare le due farine, aggiungere l' acqua tiepida ed impastare fino ad ottenere un impasto liscio, elastico ed omogeneo (come precedentemente consigliato, se necessario aggiungere altra acqua). Avvolgere la pasta in della pellicola per alimenti e lasciare riposare per un' ora. Trascorso il tempo stendere la sfoglia più o meno sottile e ricavare dei ravioli che andranno farciti con il mascarpone unito allo zucchero e alla scorza del limone. Friggere per pochi secondi in olio evo bollente, spolverare con dello zucchero a velo e servire caldi.





Oggi una ricetta lascia al volo ma torno presto perché pare che mi sia tornata la voglia di cucinare! Bacio Grande a tutti e grazie per la costanza e per non avermi abbandonata nel momento del bisogno.....sono atteggiamenti che non passano inosservati....
 Grazie Grazie Grazie

Con questa ricetta partecipo al contest di Sandra e Gaia:




Share:

13 commenti

  1. Come sempre delle immagini meravigliose accompagnano una ricetta deliziosa. E poi quella farina di castagne mi sa che l'ho vista anche io durante le mie vacanze, in un agriturismo di Pienza dove c'erano le farine di Luchino, magari è la stessa! Io faccio un impasto simile per i ravioli salati, chissà che buoni devono essere con questo ripieno dolce e fritti. Bravissima!

    RispondiElimina
  2. Questo post é poesia Gabila. Non sta certo a me giudicare se tu sia andata fuori tema o meno, ma sappi che visti dall'esterno questi ravioli sono perfetti!

    RispondiElimina
  3. machetidicevoio?
    tu non fai MAI foto brutte, non fai MAI ricette sbagliate, non fai MAI ricette che passano inosservate: se una meraviglia ragazza!
    quanto avrei voglia di abbracciarti adesso Gabila!
    <3
    Sandra

    RispondiElimina
  4. Io onestamente ho terminato le parole da dirti, racchiudo il tutto con una sola: SEI GRANDE...
    Hai tutta la mia ammirazione tesoro!
    Un abbraccio e torna presto allora!

    RispondiElimina
  5. Devono essere uno spettacolo, foto a parte che sono brutte come al solito :P, devono essere strabuoni, ma che brava Gabila.

    RispondiElimina
  6. Meravigliose Gabila,

    abbraccio de Portugalo

    RispondiElimina
  7. deliziosi ma le foto contribuiscono tanto a far venire l'acquolina,brava

    RispondiElimina
  8. Bellezza, armonia e bontà ecco quello che vedo e sono felice perché leggo che le ali si sono rimesse in volo, brava Gabila un abbraccio grande.
    Hei ora però un bel raviolo dolce lo vorrei davvero :D baciiiiii

    RispondiElimina
  9. sei stupenda Gabila. In tutto quel che fai. Questi te li copio!

    RispondiElimina
  10. Che visione sublime..non oso nemmeno immaginarne la bontà :-D Complimenti cara <3

    RispondiElimina
  11. Wowww che belli... Prima di leggere ero certa fossero cotti al forno, invece sono fritti! :)
    Una domanda Gabi - la farina di castagne di che colore è? E normale che in frittura il colorito dei ravioli venga marroncino? E' per via della farina?

    RispondiElimina
  12. Si cara..si colorano immediatamente per via della farina, diventano belli marroni e sembrano bruciati...sembrano però! <3

    RispondiElimina

Le vostre parole sempre gradite, essenziali per me.....mi scuso in anticipo se non sempre riuscirò a rispondere, leggo sempre tutti i messaggi con grande entusiasmo ed emozione e sono proprio questi piccoli gesti che mi danno la spinta a fare sempre meglio, immensamente grazie.

© PANEDOLCEALCIOCCOLATO | All rights reserved.
Blogger Template Crafted by pipdig