15 aprile 2014

Hot Cross Buns con lievito madre (panini dolci pasquali)

La verità è che questi panini avrei voluto preparali fin dal primo momento in cui ho sfogliato il famoso libro che cito spesso nei miei post, una ricetta anglosassone e normalmente preparata per le feste pasquali….al tempo era Natale ma per fortuna i giorni sono passati ed oggi posso finalmente condividere questi panini dolci che ho preparato sfruttando ancora una volta il mio lievito madre che non smette di darmi soddisfazioni. Il tempo che ho a disposizione è sempre meno ma non potevo rinunciare a questa meraviglia…la mia Pasqua sarà dolce, spero anche la vostra!

Gli Hot Cross Buns sono dei dolci tipici inglesi, lo so….ma dove sta scritto che una Toscana debba preparare solo Schiacce di Pasqua e mangiare costolette di agnello per forza? Per queste feste mi sono portata avanti ed io questi panini li ho preparati anche se il mio accento non sono si avvicina neanche lontanamente a quello di Kate e Williams! Devo dire però che questi inglesi hanno gusti raffinati perché gli Hot Cross Buns sono buonissimi, speziati e con un aspetto accattivante e speciale….adorabili anche le croci  che ho deciso di accentuare con della pasta di mandorle!
Se poi è vero il detto "…a Natale con i tuoi e a Pasqua con chi vuoi…" io per ques' anno vi lascio l' agnello che dovrebbe togliere i peccati del mondo (??????????) per andare a fare due chiacchiere con i Reali, vuoi vedere che alla fine sono anche simpatici? Dopo tutto posso ancora scegliere liberamente ed io i miei peccati voglio tenermeli!



Hot Cross Buns  con lievito madre (panini dolci Pasquali)
(ricetta liberamente interpretata estratta dal libro "Come si fa il pane" di Emmanuel Hadjiandreou)


Ingredienti
(per 15 panini)

Per le croci

90ml di acqua
40ml di olio vegetale
75g di farina (io 85g)
2g di sale
pasta di mandorle q.b.

Per la glassa

250ml di acqua
150g di zucchero
1/2 arancia non trattata tagliata in 4
1/2 limone non trattato tagliato in 4
2 bastoncini di cannella
5 chiodi di garofano
3 semi di anice stellato

Per l' impasto

150g di lievito madre rinfrescato
40g di zucchero
200ml di acqua calda
150g di uvetta
150g di uvetta di Corinto
1 cucchiaino di zenzero in polvere
1 cucchiaino di cannella in polvere
1/2 cucchiaino di chiodi di garofano in polvere
la scorza grattugiata di 2 arane non trattate
la scorza di 3 limoni non trattati
400g di farina 0
2g di sale
90g di burro ammorbidito
1 uovo grande leggermente sbattuto


Procedimento

Per le croci

1) Mescolare l' acqua e l' olio in un contenitore graduato.
2) In una ciotola mescolare la farina con il sale.
3) Unire il composto con l' olio a quello con la farina e il sale e mescolare con un cucchiaio di legno fino ad ottenere una pasta morbida e liscia.
4) Coprire e lasciare in un posto fresco fino al momento di usarla

Consiglio di preparare questo impasto tre ore prima di infornare i panini


Per la glassa

1) Mettere l' acqua, lo zucchero, l' arancia, il limone, la cannella, i chiodi di garofano e l' anice stellato in una casseruola. Portare ad ebollizione.
2) Quando inizia a bollire togliere dal fuoco e mettere da parte i un posto fresco in modo che le spezie e gli agrumi rilascino gli aromi.
3) Questa glassa si può preparare il giorno prima conservandola in frigorifero, può essere utilizzata più di una volta sempre per questa ricetta.

Per l' impasto

1)Nella ciotola grande della planetaria unire lo zucchero, il lievito madre a pezzetti e l'acqua tiepida; con il gancio ad uncino (per impastare) cominciare ad impastare e quando il lievito sarà quasi sciolto unire la farina e il sale e lasciare andare fino a che l' impasto starà insieme.
2) Ridurre la velocità della planetaria e cominciare ad inserire nella ciotola l'uovo; dopo che l' impasto lo avrà assorbito unire il burro ridotto in piccoli pezzi facendo attenzione ad introdurlo poco alla volta e solo dopo che la porzione precedente sarà stata assorbita completamente. 3)Incordare l' impasto e nel frattempo preparare le spezie con la frutta secca: in un recipiente pesare l' uvetta, unire le scorze degli agrumi, le spezie in polvere e lasciare da parte.
Appena l' impasto si sarà attorcigliato in un unico corpo al gancio dell' impastatore fermare la macchina, staccare l' impasto e coprire con della pellicola alimentare, lasciare riposare per 10 minuti.
4) Porre l' impasto in una ciotola abbastanza grande da consentire la lievitazione, coprire ancora con della pellicola alimentare e lasciare riposare per altri10 minuti.
5) Trascorso il tempo lavorare l' impasto in questo modo: lasciare l' impasto nella ciotola, tirare un pezzo di impasto di lato premendolo al centro. Girare leggermente la ciotola e ripetere con un' altra porzione d' impasto: ripetere questo gesto per altre 8 volte. L' intero processo dovrebbe richiede 10 secondi circa e l' impasto darebbe iniziare a fare resistenza.
6) Coprire di nuovo la ciotola e lasciare riposare per altri 10 minuti. 
7) Ripetere per altre tre volte le fasi 5 e 6.
8) Aggiungere all' impasto il composto con la frutta secca tenuto da parte e impastare delicatamente finché è omogeneo.
9) Coprire e lasciare lievitare per almeno 1 ora.
10) Mettere l' impasto in frigorifero e proseguire con la ricetta il giorno dopo (8h).
11) Il mattino successivo estrarre l' impasto dal frigorifero e portarlo a temperatura ambiente, rovesciarlo su un piano di lavoro leggermente infarinato e formare una palla praticando una serie di pieghe in modo da forza all' impasto.
12) Mettere in un recipiente pulito, coprire per evitare correnti d' aria e lasciare che triplichi il proprio volume ponendo in un luogo fresco e asciutto (8h circa).
13) Trasferire nuovamente l' impasto sul piano di lavoro infarinato, dividerlo in 15 parti tutte uguali (ogni pezzetto dovrà pesare circa 70g) e formare tante palline perfettamente sferiche; metterle su una teglia rivestita con carta da forno lasciando un po' di spazio tra l' una e l' altra in modo che abbiano spazio per lievitare e sistemarle in file ordinata.
14) Ungere della pellicola per alimenti e posizionala sui panini in modo da isolarli da correnti d' aria. Lasciare lievitare fino al raddoppio del loro volume iniziale (2h circa).

A questo punto preparare il composto per le croci e lasciarlo da parte.

15) Circa 20 minuti prima di infornare, accendere il forno a 220°C, scaldare una teglia sul fondo del forno, riempire d' acqua una tazza e lasciare da parte.
16) Riempire un sac à poche con il composto per le croci, togliere la pellicola da sopra i panini ormai lievitati e formare delle righe continue sulla loro superficie  in entrambe le direzioni.
17) Infornare, versare l' acqua nella teglia e abbassare la temperatura a 180°C.
18) Cuocere per 10 - 15 minuti o finchè saranno dorati.
19) Sfornare e spennellare con la glassa fredda tenuta da parte.
20) Stendere la pasta di mandorle e ricavare tante strisce, formare una croce su ciascun panino.

Preparazione lunga e laboriosa dato l' utilizzo del lievito madre ma credetemi che varrà la pena arrivare fino alla fine di questa ricetta.


Mi auguro di rivedervi presto, senza dubbio prima delle vacanze pasquali per un ultimo saluto….vi abbraccio forte e buon proseguimento di settimana!
Bacio grande
e vi prego di sopportare la mia latitanza..il lavoro mi sta impegnando non poco e diciamo che voi restate gli abitanti della mia isola felice PREFERITI... 
so che mi aspettate e per questo vi dico ancora grazie!

Con questo post partecipo alla raccolta "Voglia di Pasqua"

Con questo post partecipo alla raccolta "Panissimo" di Sandra e Barbara del mese di aprile:

Con questa ricetta partecipo a "Re - Cake" del mese di aprile:




Share:

29 commenti

  1. semplicemente strepitosi...anche io li vorrei fare da un bel pò, ma pasticciona come sono poi desisto...
    E anche quel libro, mi attira sempre più, viste tutte le bontà che ne hai estrapolato!
    Buon pomeriggio cara

    RispondiElimina
  2. Io adoro questi dolcetti e li trovo deliziosi da preparare per Pasqua! Io quest'anno andrò su qualcosa di più classico ma, hai ragione tu, mica bisogna sempre concentrarsi solo su cose regionali! Un bacione :)

    RispondiElimina
  3. Guarda sono sicura che con te anche la Kate si sbottonerebbe, perchè come te, anche lei, dietro a quel faccino d'angelo, nasconda un'anima rock e un carattere brontolone!!!!! ma l'infinita dolcezza di questa panini sembra comunque raffigurarti, il tuo talento viene fuori ogni volta ed io ti perdoneri tutti...anche i peccati, pensa te! ti abbraccio e ci sentiamo per gli auguri! bacio

    RispondiElimina
  4. E per una volta sono la prima a fare uno dei miei rari commenti. Davvero idea geniale, la pasta reale tra l'altro bilancia la scarsa dolcezza dei buns! Non dico nulla della foto. Ti mando un bacio.

    RispondiElimina
  5. Golosissimi tesoro peccato che con la dieta non posso che sognarmeli!! Baciiiiiii cara

    RispondiElimina
  6. NON HO PAROLE
    grazie tesoro mio!
    Sandra

    RispondiElimina
  7. Come si fa il pane è una garanzia... ma tu non sei da meno e ce lo dimostri sempre...:* di quel libro ho segnato tante ricette... mi sto dando alle conversioni per adattarle ai miei tempi e ai vari poolish e pre impasti che utilizzo per ridurre il ldb e rendere digeribile...
    belli e buoni gli hot cross e quelle croci di pasta reale mi hanno proprio convinto sai? ma d'altra parte cos'è che tu fai che non mi convince?! :))
    ti abbraccio stella, spero che la gastro sia andata bene :*

    RispondiElimina
  8. Wow che meraviglia...me la devo segnare e leggere per bene!!! gnammy gnammy! perfetti!!! buona serata cara!!

    RispondiElimina
  9. Che gli inglesi abbiano gusti raffinati... non saprei ... Ma che questi siano degli cross-buns pazzeschi (anche se non li ho mai sentiti nominare) sono del tutto convinta! In gamba tesoro, bravissima!

    RispondiElimina
  10. E io un morso glielo darei proprio! Fanno (peccati di) gola e sono sicura che uno tirerebbe l'altro! Ma in fondo chi è che dimagrisce durante le feste? u_u

    RispondiElimina
  11. I tuoi sono decisamente più belli e invitanti dei nostri, ma è bello sperimentare e giocare senza avere la pretesa di vincere :-) questa versione alternativa ci piace ed avendo già adorato quelli di marta stewart non vediamo l'ora di provare anche questi!

    RispondiElimina
  12. meravigliosi, basta leggere la ricetta per rendersi conto della lavorazione. sei proprio brava e delle foto poi muta sono....

    RispondiElimina
  13. Sono bellissimi e non dubito nemmeno x un istante che siano anche sublimi nel sapore..mi hai fatto venire l'acquolina :-P

    RispondiElimina
  14. BELLISSIMIIIIIIII....ma lo sai che è una delle prime ricette di questo libro che volevo fare????
    Ma come sempre ultimamente mi manca il tempo e la concentrazione per fare tante cose...
    Sono davvero uno spettacolo, giuro che appena posso li faccio amica mia!
    Io come te mi tengo tutti i miei peccati, Pasqua dolce e senza agnello!!!
    Ti abbraccio forte, spero che riusciremo a sentirci prima di domenica che dici?? ;-)
    Roby

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dico che ti chiamo Venerdì ......tieniti pronta!!!! Bacio grande!

      Elimina
  15. bravissima Gabila!
    una bella proposta per re-cake, con tutti quei profumi e spezie!
    grazie!
    proverò a rifarli con il lievito madre, sicuro!!
    ciao

    RispondiElimina
  16. Segnati!!! Grazie per questa ricetta tutta da provare! Buona Pasqua Gabila! <3

    RispondiElimina
  17. Occhio Gabila che se continui così i Reali ti chiederanno di organizzare il banchetto per il prossimo compleanno del pargolo reale! Immagino che il tempo a disposizione sia pochissimo, ma guardando quei panini dolci, quello che hai lo impieghi parecchio bene!

    RispondiElimina
  18. Gabila mi hai messo una gran voglia di comprare questo libro che deve essere bellissimo e con ricette ottime, i tuoi hot cross buns sono semplicemente strepitosi e quelle croci perfette e buone.
    Ti abbraccio, dolce notte e anche la mia sarà una Pasqua "doce,doce" a casa dei miei <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che se continuo così non ci sarà bisogno di comprare il libro....ahahahah e buona Pasqua!!!!

      Elimina
  19. carina l'idea della pasta di mandorle per le croci e i tuoi panini sono davvero perfetti...senti, allora tu vieni a casa mia e mi fai questi, poi pulisci questo e poi anche quello hahahaaha
    Eero così nel tuo sogno?
    Complimenti tesoro e se non ci sentiamo prima, buona Pasqua e a te e alla tua family!
    Ale.

    RispondiElimina
  20. belli ma sconosciuti fino a ora
    bravissima tesoro
    bacio

    RispondiElimina
  21. Mi sa che alla prima occasione dovrai diventare la mia spacciatrice di lievito madre :) se i risultati sono questi prenoto un pezzetto di impasto da subito! Grazie mille per la partecipazione alla raccolta, anche questa ricetta è presentata divinamente :)))
    Un abbraccio, a presto e buona giornata
    Sonia

    RispondiElimina
  22. che belli!!!! considera che ho comprato anch'io questo libro...e' da circa un mese che lo cerco disperatamente, anche su amazon e' out of stock! comunque dopo una bella ricerca l'ho trovato e dovrebbe arrivarmi oggi!!! nn vedo l'oraaaa.
    Complimenti Gabila..foto e ricetta...tutto delizioso come sempre.
    un abbraccio

    RispondiElimina
  23. Dopo averli visti su fb me li gusto qui... con più calma!
    Belli e buoni, la foto chettelodicoaffà tanto ormai lo sai che sei fantastica... e io li avevo addocchiati nel tuo stesso libro, e non solo, anche da Paul Hollywood e in altri 2 libri di cucina anglosassone. Ora non ho più scuse, Re-cake... arrivoooo!
    Baci e buona Pasqua

    RispondiElimina
  24. sono stupendi! buona Pasqua a te e famiglia.

    RispondiElimina
  25. sono bellissimi, ma con il lievito madre io ci ho litigato troppe volte :D mi sembra di stare in un romanzo di Jane Austen quando guarda queste meraviglie, non ti preoccupare stiamo tutte messe così con gli impegni Gabilina, ma ci siamo sempre...Auguri dolcezza :D

    RispondiElimina

Le vostre parole sempre gradite, essenziali per me.....mi scuso in anticipo se non sempre riuscirò a rispondere, leggo sempre tutti i messaggi con grande entusiasmo ed emozione e sono proprio questi piccoli gesti che mi danno la spinta a fare sempre meglio, immensamente grazie.

© PANEDOLCEALCIOCCOLATO | All rights reserved.
Blogger Template Crafted by pipdig