29 dicembre 2014

Lenticchie calde con Porcini -Hot lentils with Porcini

So già che starete ancora cercando una ricettina nuova e sfiziosa per cucinare le lenticchie per l' imminente CENONE DI FINE ANNO...in effetti sembra che il 2015 stia davvero arrivando e se come me amate questi legumi, direi che la vostra ricerca potrebbe terminare proprio adesso. Ho preparato questa ricetta in modo semplice e veloce ma fidatevi se vi dico che il gusto è davvero sofisticato, sopra le aspettative. Queste lenticchie calde con funghi Porcini potrebbero sostituire un secondo piatto, potrebbero essere servite come contorno.....in effetti è sempre relativo catalogare ogni singola portata, io per esempio vado per gusto e diciamo che potrei terminare un pranzo o una cena consumando soltanto antipasti....quindi a voi la scelta, fate di questa ricetta quello che volete ma quello che so con certezza è che il fondo del piatto non tarderà a riapparire sotto i vostri occhi! 

Share:

23 dicembre 2014

Estonian Kringle nella forma ma non nella sostanza - Ghirlanda of Bread con Paprika Origano e Grana Padano

Ultimo post prima che arrivi il Natale ed io devo ancora finire di fare i regali....si...ok....non sembro una che fa le cose all' ultimo minuto ma scusate....mettetevi nei miei panni.....come avrei fatto ad uscire di casa mentre tre impasti, contemporaneamente, lievitavano accanto alla fuoco acceso, a chi avrei potuto lasciarli? Come avrei fatto ad uscire di casa mentre la mia mente, e le mie braccia di conseguenza, erano impegnate a mettere insieme tutte le ricette che ho condiviso in questo ultimo mese? Ecco.....ho preferito cucinare, scrivere e fotografare piuttosto che mettere il naso fuori di casa! Domani è un' altro giorno....l' ultimo certo, ma basterà per fare ancora quello che ho lasciato in sospeso...quindi i miei auguri arrivano adesso lasciandovi con una ricetta buonissima e di grande effetto, un Estonian Kringle nella forma (che adoro) ma non nella sostanza...una Ghirlanda fatta di pane, lievitata naturalmente con origano, paprica e Grana Padano! La ricetta di oggi potrebbe essere un' idea per quel regalo dell' ultimo minuto...un LAST MINUTE da mangiare che io ho già infiocchettato! In calce al post lascerò qualche altra idea per un menù alternativo e ormai arrivati al giro di boa, vi lascio ai vostri preparativi e che un BUON NATALE sia per tutti! Noi ci rivediamo presto...forse prima che ve rendiate conto ^_^!!!

Share:

20 dicembre 2014

Pandoro a lievitazione naturale di Raffaele Pignataro

Lo scorso anno il PANDORO era passato in cavalleria ma solo perchè non ero riuscita a trovare lo stampo...poi come tutte le cose, se non riesci a cavalcare l' onda dell' entusiasmo, rischi di perdere la spinta giusta che è poi quella che serve per affrontare certe ricette...insomma la voglia era arrivata ma il temporeggiare mi indirizzò verso altri obiettivi. Oggi quell' obiettivo invece credo di averlo centrato....mi sono rimboccata le maniche e ho puntato dritto al centro arrivando preparata davanti a ciotola e ingredienti, non ho lasciato niente al caso calcolando tempi e temperature......non ho dormito....ok...tre giorni intensi ma si sa che le cose semplici non fanno per me.....io sono per il tutto o il niente, sempre estrema in ogni scelta...o bianco o nero e quindi o mi prendi così o non se ne fa di niente! Non sarei riuscita a presentare la ricetta di un lievitato impegnativo come il Pandoro che "sarebbe sembrata", io dovevo presentarvi LA RICETTA con tutti gli annessi e connessi...con tutto il sentimento possibile e quindi anche con il lievito madre rinfrescato costantemente, con un sacco da 12Kg di farina di forza, con un burro di alta qualità e soprattutto con tanta voglia di fare.....con tanta determinazione e con un nome importante dietro...quello di Raffaele Pignataro! Questo il suo Pandoro eseguito da me ma che senza l' aiuto di questo post e dei consigli utilissimi di Martina non sarei riuscita a portare sulla mia tavola e anche sulla vostra! 
Share:

17 dicembre 2014

Christmas fruit cake

Uno degli aspetti più emozionanti del Natale, per me, sono le ricette studiate per sorprendere le persone che amiamo di più in assoluto....si...perché io preferisco una Pasqua con i tuoi, ma il NATALE con chi vuoi e quel "chi vuoi" per me sono i "miei"! Amo la mia famiglia...amo la sera della vigilia quando tutti insieme ci riuniamo in una casa e tra risate e sguardi passiamo la serata a parlare...a giocare e a fare una gran confusione.....credo che quest' anno  la vicina dovrà allungarci un paio di sedie in più...probabile che si arrivi ad una trentina.....sono già emozionata all' idea anche se il mio pensiero sarà solo per lei....in cuor mio l' abbraccerò forte fino a quasi a stritolarla....porterò la sua sciarpa al collo che ancora sa del suo profumo...uscirò fuori in terrazza e guardando le stelle ti farò gli auguri nonna! 
 
Share:

15 dicembre 2014

Crostata con frutta secca

Una crostata, in questo periodo non poteva certo mancare....ho scelto di renderla rustica ma comunque in perfetta sintonia con le feste natalizie...una crosta integrale con un cuore di frutta secca reso dolcissimo e morbido dalla marmellata di arance amare e dai biscotti ai cereali. In tutto questo potevano forse mancare le stelle??!!?!?!?!?

Share:

13 dicembre 2014

Brioche for Christmas - Pan Brioche di Natale con uvetta e lievito madre

Questa Brioche è per tutti quelli che "mi fa paura il panettone"...per tutti quelli che "ormai è troppo tardi"...per tutti quelli che "però ci voglio provare con i lievitati"...insomma è una BRIOCHE che non può mancare sulla vostra tavola mentre fuori è ancora buio, mentre la caffettiera sta borbottando, mentre il gallo sta cantando, mentre la vostra teiera sta fischiando e magari mentre ancora tutto tace tra i profumi di casa vostra...una BRIOCHE per Natale...piccoli gesti che cambiano gli umori!


Share:

12 dicembre 2014

Lussekatter Brioches di Santa Lucia con lievito madre

Santa Lucia...una santa che non può vedere....una notte...buia di un buio più buio del buio....e poi " SUL MARE LUCCICAAAAA....L' ASTRO D' ARGENTOOOO...."!!!! Ed infine queste brioches a forma di esse dal nome Lussekatter...se non ci avete capito un' acca andate da Sonia...dopo aver visto i suoi dolcetti (ricetta alla quale mi sono ispirata ^_^), andate da Dauliana e leggete questo articolo troppo divertente!!!! Tornerete certamente con le idee più chiare e mentre impastere (perchè questi dolcetti s' hanno da fare), canterete....Sul mare luccicaaaaaaa....l' astro d' argentooooo...placida è l' onda....mormora il ventooooooooo.......!!!!! Oggi quindi ricettina finalmente Natalizia ma Stay Tuned perchè questo è solo l' inizio! 

Share:

11 dicembre 2014

White Cake con Lemon Curd

Non è una novità...io adoro preparare i dolci, mi piace pesare ogni ingrediente, amalgamare, montare....trovo tutto questo rilassante, non so....forse la mia passione per questo nasce dal fatto che sono una precisina per natura. E' cosa nota che la pasticceria necessiti di un certo rigore....per un Pan di Spagna, per una crema pasticciera,  per un' infornata di semplici biscotti, mica si può andare ad occhio, ci vuole precisione ed è infatti impensabile affrontare tali ricette senza una bilancia a portata di mano. Come dice Martha Stewart...se preparare un' insalata o una pentola di zuppa deliziosa è un' arte (e qui non posso non pensare alla scena del cartone animato Ratatouille...), fare fantastiche torte a strati e altri dessert è più una scienza. Tale constatazione non  deve in nessun modo farci intimidire da un dessert ma semplicemente deve renderci più consapevoli di ciò che andremo ad affrontare. Io ho già il grembiule da scienziato pazzo....vado quindi a mescolare pozioni colorate e fumanti e che White Cake sia!


Share:

10 dicembre 2014

Puntarelle alla Romana - Green Recipe

Questi germogli mi fanno letteralmente impazzire, e mangiati crudi, conditi con olio, aceto (tanto aceto per me) e acciughe trovano degna sepoltura (nella mia pancia ovviamente)! Lo so....lo so....è un piatto tipico romano  e qualcuno potrebbe pensare come fa una Toscana a conoscere i germogli della cicoria catalogna....bhè...diciamo che sono curiosa per natura e non mi fermo certo a due centimetri dal mio naso. Oggi quindi niente fornelli e stress da lievitati......attrezzatevi con una buona dose di pazienza, un coltello bello affilato e cominciate a mettere su un pò di ghiaccio perchè senza quello dimenticatevi il ricciolo!

Share:

8 dicembre 2014

Zucca gratinata ( Pumpkin gratin)

In sostanza per una food blogger il Natale arriva sempre in anticipo.....si comincia a pensare al Panettone e al Pandoro già in tempi non sospetti perché lo stress da afflosciamento è sempre un chiodo fisso e per evitare brutte figure, si comincia a rinfrescare il caro lievito madre, con la farina forzuta, con largo anticipo. Poi arriva il pensiero di scegliere la ricetta giusta, poi dopo aver passato al vaglio tante proposte,  si arriva a scegliere quella che più ci ispira e si comincia ad entrare in una sorta di ritiro spirituale, poi non si dorme per due giorni perché si impasta e si aspetta,  poi si aspetta e si rimpasta....poi si inforna e si aspetta, poi si sforna e si aspetta ancora e alla fine neanche si mangia niente perché prima si deve fotografare, ma prima di pubblicare si deve assaggiare perché se tante volte quello che hai coccolato per tre giorni, non fosse all' altezza delle aspettative, neanche si può sperare di spuntare un post sul calendario dell' avvento!!! Allora facciamo una cosa....intanto che io cerco conforto tra la tribù dei Pan di Zenzero e mi porto avanti nel prendere tre chili, voi tenetevi leggeri con questa ricetta semplice, veloce e di una bontà unica!

Share:

5 dicembre 2014

Torta al cioccolato e cannella con le mele e una nuova raccolta (Chocolate Cake)


Il cioccolato è un riparatore....quando cala l' umore è la medicina più efficace (almeno per me), dicono che faccia anche bene e figurati se posso contraddire che asserisce tale fatto......sulla fiducia seguo le indicazioni, mi prendo la mia dose quotidiana e nella convinzione di aver fatto cosa buona e giusta mi sembra già di stare meglio! Oggi anche cannella e mele perché mica si può vivere di solo cioccolato...o si? 


Share:

1 dicembre 2014

Mini Sachertorte (Torta Sacher)

Io come Threef ho sempre seguito l' ispirazione, la passione del momento, la voglia di comunicare con immagini che colpiscono ed anche io come Threef, lontana da ricette strettamente natalizie, vi lascio un dolcetto da preparare proprio per Natale, con lui troverete anche il nuovo numero che vi accompagnerà per i prossimi tre mesi e che parlerà di fingerfood....Threef rompe gli schemi ancora una volta con un numero coinvolgente. Buona lettura e come dice ancora Threef...lavatevi bene le mani prima di iniziare!

Share:

25 novembre 2014

Zebra Cake Vegan with Pumpkin and Zucchini ( Torta Zebrata -Marmorizzata Vegana con zucca e zucchine)

Avete presente un certo film dove la protagonista è eternamente indecisa...deve sposarsi ma scappa in continuazione? Ecco....avrete capito....e avete presente quando lei alla fina capisce in quale modo preferisce mangiare le uova? Nella scena finale si vede Giulia Roberts con davanti tanti piatti e in ognuno di essi le uova cucinate in tutti i modi possibili....ahhahahaahah...ok, non sono impazzita ma questa premessa solo per rendere pubbliche le mie preferenze....si perché oggi posso fermamente asserire che tipo di zucca preferisco e le uova non ci incastrano niente in realtà. I miei gusti in campo culinario saranno magari un dettaglio trascurabile (so che vi interessa solo la ricetta ^_^) ma di qualcosa dovrò pur parlare prima di elencare gli ingredienti di questa torta meravigliosa, vegana, naturale, con zucca e zucchine e perfino zebrata! 



Share:

24 novembre 2014

Pane di Kamut con nocciole e uvetta

Oggi si panifica e tanto per restare in tema di cereali (qui parlo proprio di loro), ho messo insieme un po' di farina di Kamut (appena macinata da chicchi interi), del lievito madre appena rinfrescato, una manciata di nocciole e uvetta, il profumo intenso della cannella ed ecco qui una pagnotta tonda tonda che pare una luna piena (se non fosse per il colore lo sembrerebbe veramente...li vedete i crateri ^_^?) e che mi ricorda il Natale che sta arrivando (frutta secca e cannella), non che mi sia dimenticata della zucca che cucinerò ancora....diciamo che oggi vi lascio tranquilli...niente pumpkin da tagliuzzare, solo mani in pasta! E vi pare poco?



Il grano Khorasan Kamut è un cereale antico ricco di proteine e particolarmente digeribile, di solito, lo preferisco al grano comune per il suo gusto intenso e non so se sia solo una  mia impressione ma questa farina regala agli impasti una dolcezza ulteriore, se non lo avete ancora provato direi di correre ai ripari e perchè non cominciare proprio con questo pane meraviglioso?


Per la ricetta mi ha ispirata sempre lo stesso libro..."Come si fa il pane" di Emmanuel Hadjiandreou, lui, con le sue preparazioni,  con le sue tecniche, mi è entrato nel cuore...e il suo metodo ormai è diventato anche il mio.


Pane di Kamut con nocciole e uvetta


Ingredienti
(per un pane grande)

375g di farina di Kamut (grano Khorasan)
120g di nocciole appena tostate e tritate (granella)
la scorza di un' arancia non trattata
60g di uvetta 
1 cucchiaino di cannella
6g di sale
140g di lievito madre rinfrescato
250ml di acqua tiepida


Procedimento


1) Mescolare le nocciole, la scorza dell' arancia e l' uvetta e mettere da parte.
2) In una ciotola mescolare la farina di Kamut con il sale e la cannella. Questi sono gli ingredienti secchi.
3) In un' altra ciotola mescolare il lievito madre e l' acqua fino ad amalgamarli. Questi sono gli ingredienti umidi.
4) Unire gli ingredienti secchi e il composto con le nocciole agli ingredienti umidi e mescolare finché il tutto non sta insieme.
5) Coprire e lasciare riposare per 10 minuti.
6) Dopo 10 minuti lavorare l' impasto in questo modo: lasciare l' impasto nella ciotola, tirare un pezzo di impasto di lato premendolo al centro. Girare leggermente la ciotola e ripetere con un' altra porzione d' impasto. Ripetere per altre 8 volte. L' intero processo dovrebbe richiede 10 secondi circa e l' impasto darebbe iniziare a fare resistenza.
7) Coprire di nuovo e lasciare riposare per altri 10 minuti.
8) Ripetere due volte le fasi 6 e 7, poi ancora 6.
9) Coprire la ciotola nuovamente e lasciare lievitare per 1 ora (io 2).
10) Spolverare di farina il piano di lavoro e trasferirci l' impasto, formare un disco liscio.
11) Rivestire un cestino per la lievitazione o uno scolapasta con un canovaccio pulito. Spolverare con della farina e adagiarci l' impasto.
12) Coprire con un' altro canovaccio (umido) e lasciare lievitare fino al raddoppio del volume (ci vorranno dalle tre alle sei ore).
13) Circa 20 minuti prima di infornare accendere il forno a 240°C. Scaldare una teglia sul fondo del forno.
14) Infornare il pane dopo averlo adagiato su una placca rivestita con carta da forno e spolverato con altra farina, versare nella teglia sul fondo del forno una tazza d' acqua e abbassare la temperatura a 220°C.
15) Cuocere per 30 minuti finché non sarà dorato.
16) Per controllare se è cotto rovesciarlo e dargli un colpetto sul fondo: dovrebbe suonare vuoto.
17) Sfornare e lasciare raffreddare su una griglia.






Noi ci aggiorniamo in settimana con nuove ricette, magari ancora lievitati....
vedremo cosa mi passerà per la testa.
STAY TUNED...e 
Bacio grande!





Share:

21 novembre 2014

Come cuocere i cereali e una Polenta morbida perfetta

Cereali...chicchi come scrigni preziosi che racchiudono le sostanze nutritive più importanti, interi o macinati, integrali o raffinati, sono ingredienti di base nella cucina di tutti i giorni, che adoro senza riserve. Martha Stewart, nel suo ultimo libro (qui parlo proprio di lui) ha dedicato un intero capitolo a questi umili alimenti, pagine che hanno catturato la mia attenzione per le immagini e per le spiegazioni poiché alla portata di tutti.  Quello di oggi quindi sarà un post  più teorico che pratico, un invito ad esplorare un mondo immenso con le proprie capacità, con una buona dose di fantasia e passione ma solo dopo aver preso confidenza con le tecniche di cottura per me fondamentali per la riuscita di un piatto; sarà un post ricco di informazioni utili e consigli pratici per una cottura perfetta del chicco più prezioso. Diciamo che oggi vi regalo la tela, toccherà a voi dipingerete il quadro che più vi rappresenta.

Share:

19 novembre 2014

Torta di carote e zucca - Carrot Cake and pumpkin

Vi dovrete rassegnare....questo sarà il periodo della zucca.....è diventata quasi un' ossessione ormai! Compro zucche in continuazione perché la cosa più emozionante, che mi suscita ansia (positiva) e aspettative, non è solamente trovare ricette dolci o salate da proporre sulla mia tavola, tutto il bello si concentra al momento di tagliarla, vivo questa "pausa" quasi sospesa, mi sento come una bambina che sta scartando un regalo infiocchettato.....forse perché non so mai cosa aspettarmi....è come se ogni zucca godesse di vita propria e alla vista del suo cuore io resto come incantata ogni volta!

Share:

17 novembre 2014

Torta al cioccolato e barbabietola senza zucchero e senza burro

Non so quante torte al cioccolato avrò sfornato in questi ultimi anni...ne avrò fatte a decine e se io da una parte continuo a cercare nuove ricette da proporre, mio marito, dall' altra fa il tifo per la solita cioccolatosa torta di sempre (qui la "sua" Mud Cake)...immaginate me in frenetico movimento girare come una trottola per scovare nuovi abbinamenti e immaginate lui, appoggiato sulla porta della cucina, che mi guarda mentre scuote la testa! Puntualmente, ogni volta che sente il profumo del cioccolato, si precipita per rubare una fetta di torta ancora calda ma al solo mio sguardo ritrae la mano perché ormai mi conosce troppo bene ma anche io, come lui, conosco i miei polli....no Mud cake? No party! Ma invece......

Share:

14 novembre 2014

Gnocchi alla romana con Emmentaler

Non sono romana e questo è un dato di fatto ma il piatto di oggi lo cucino da sempre...diciamo che è proprio il semolino che adoro alla follia e quando mi sono ritrovata a pensare alla seconda ricetta per il contest di Teresa, nella mia mente si è fatto spazio un unico pensiero, GNOCCHI ALLA ROMANA ma con un ingrediente in più....quale? L' Emmentaler che domande!

Share:

12 novembre 2014

Pizza integrale con lievito madre, Gruyère, Stracchino, Pomodoro Nero e cipolla di Tropea


Preferire una cosa piuttosto che un' altra, ovvero distinguere secondo il maggiore gradimento, è senza ombra di dubbio cosa lecita....che dite? Le preferenze esistono...inutile negarlo, vuoi per istinto....vuoi per compatibilità...vuoi solo per diritto acquisito....sono la cosa fondamentale....sono il sale e anche il pepe...non c'è storia che tenga, le preferenze fanno stare bene ed ogni piccolo gesto, nei movimenti quotidiani, conferma la tesi. 



Share:

10 novembre 2014

Torta di mele e zucca

Vi avevo promesso la zucca ma non vi avevo svelato sotto che forma......di solito amo utilizzarla nelle zuppe o magari semplicemente arrostita nel forno...sono certa che ci sarà tempo anche per questo ma oggi ho voluto preparare un dolce particolare, diverso dal solito ma che si avvicina molto a ciò che significa per me la parola dolce....si...dolce ma non troppo...dolce ma comunque sano, genuino e naturale! Le mie figlie continuano a preferire altro ma io non mi arrendo perchè credo che sia solo questione di abitudine!


Share:

5 novembre 2014

Maionese Homemade (fatta in casa) con il Minipimer

Maionese fatta in casa in 40 secondi??!?!?! Le mie perplessità erano non poche ma mi sono detta...provo! A dirla tutta mi sono buttata su questa ricetta senza una minima preparazione (lo so...certe volte sono troppo frettolosa)...dopo tutto preparare una maionese altro non è che emulsionare qualche ingrediente ottenendo così una salsa densa e corposa...che ci vorrà mai! Primo tentativo clamorosamente fallito...perchè? Intanto cominciate con il mettere in frigorifero l' olio di semi...si...in frigorifero il resto ve lo dico subito dopo!

Share:

4 novembre 2014

Scuola di cucina con Martha Stewart per continuare ad imparare

" A tutti i cuochi e le cuoche di casa...che possiate sempre continuare ad imparare"....questa è stata la frase che mi ha colpita di più e che mi ha fatto riflettere non poco....per presentare questo libro mi ero anche preparata un bel discorso formale che avrebbe senza dubbio fatto il "suo lavoro" ma non ci sono riuscita perché giorno dopo giorno che le pagine scorrevano mi innamoravo di questo volume che non è affatto il solito libro di cucina che sono abituata a contemplare....per questo l' istinto ha vinto sul rigore. Quello di cui sto parlando è spettacolare anche nel suo "essere", un libro imponente con uno spessore notevole, al tatto vellutato, quasi un complemento d' arredo! Nello specifico sto parlando della traduzione italiana di "Martha Stewart's Cooking School - Lessons and Recipes for the Home Cook" (2008), un corso di cucina veramente completo che non lascia spazio a dubbi ne tanto meno ad incertezze, adatto a tutti, esperti, neofiti, appassionati, insomma, un vero aiuto concreto per rendere ogni cuoco casalingo più consapevole ed efficiente!

Share:

31 ottobre 2014

Galette con brisée integrale all' olio e nocciole con i Cachi

Non è un miraggio ne tanto meno un errore…sono tornata e questo non sembra vero neanche me! Quella su cui sto battendo non è la mia tastiera ma questo adesso non credo abbia molta importanza….la sensazione di non essere più così isolata mi piace molto e posso finalmente affermare HABEMUS NUOVO POST! In questo lungo periodo di astinenza ho prodotto una quantità smisurata di ricette….foto su foto, un lievito madre ripreso per i capelli (poverino…ha passato un' estate stressante come la mia), torte, creme, pasta fatta in casa…..ho davvero ripreso a fare quello che avevo quasi dimenticato! Oggi però niente zucca con candela ne tanto meno biscottini mostruosi…un mio difetto è quello di fare sempre solo ciò che sento...Halloween sarà senza dubbio una festa simpatica per i bambini (ho infatti i dolcetti pronti per le mie bimbe presi da Simona qui) ma la zucca io la preferisco nella zuppa e i biscotti mi piacciono semplici ed integrali!


Share:

30 settembre 2014

Ciambella Marmorizzata senza burro

Pubblicamente io racconto di me...pubblicamente rendo visibile ciò che i miei occhi vedono, piccoli spazi della mia casa...immagini del mio vissuto che a volte mi travolgono per le grandi emozioni che sanno regalare....cerco sempre di non esaltarmi per niente anche se dentro di me sorrido....sorrido per un pensiero, sorrido per un messaggio, sorrido per una mail inaspettata...sorrido per il grande affetto che le persone mi dimostrano...sorrido nel vedere una mia ricetta rifatta da una persona presa a caso chissà dove...sorrido anche per chi non sorride per me...sorrido si ma resto con i piedi per terra perché alla fine altro non sono che una persona comune che fa cose comuni! Non mi vendo per quello che non sono (e questo forse l' ho già detto diverse volte)...cucino e certe volte neanche così bene...sono una donna semplice con la voglia di esplorare...di assaporare ogni momento...di vedere....di ascoltare...di imparare perché alla fine solo chi non dimentica la vera essenza di se stesso può davvero sorridere a cuor leggero e avere un cuore che batte forte come sta facendo il mio in questo momento! Stasera semplicemente io con una ricetta semplice che parla di sapori autentici!

Share:

27 settembre 2014

Risolatte con susine alla sciroppo d' Acero

Un post veloce tanto per non perdere l' abitudine di "correre" sempre in ogni circostanza...una ricetta dolce ma sana, il RISO il grande protagonista di oggi e il tutto sarà condito con frutta fresca e con quello che pare essere adesso il mio GRANDE AMORE, lo sciroppo d' Acero arrivato dal Canada direttamente dalle mani di Margherita....sappi amica mia che hai creato una forte e morbosa dipendenza!

Share:

25 settembre 2014

Torta alla ricotta con frolla integrale al cioccolato

Ultimamente non ho avuto molto tempo per cucinare ma oggi è il mio primo giorno di festa dopo mesi di lavoro...finalmente! Non mi sembra vero di avere tutte queste ore a disposizione e mi sembra assurdo non dover controllare continuamente l' orologio per la paura di essere in ritardo, l' unico timer che imposterò oggi sarà quello del mio forno che pare abbia ricominciato a lavorare a tempo pieno. Non voglio perdere tempo prezioso perchè altre ricette aspettano di essere testate...solo poche parole: una TORTA ALLA RICOTTA con frolla integrale al cioccolato...vi piace l' idea?

Share:

19 settembre 2014

Torta salata con Pomodorini e la pasta matta

Appena me li hanno portati mi sono subito catapultata indietro nel passato....odoravano ancora di campagna, di terra...questi pomodorini avevano un profumo forte e deciso....sodi e dolcissimi proprio come quelli che raccoglievo direttamente dalla pianta nel giardino di mio nonno! L' istinto è stato quello di mangiarli proprio come ciliegie poi però ho pensato che una tale meraviglia meritava di essere condivisa! La ricetta di oggi sarà una torta salata con Pomodorini perché per me è quello che di più buono si può chiede a queste piccole perle rosse!


Share:

1 settembre 2014

Polpette di minestrone con ricotta fiocchi d' avena e semi di cumino nero e torna Threef

Quel che resta non è detto che sia sempre la parte peggiore...con un pò di fantasia si può creare un nuovo piatto rielaborando gli avanzi del giorno prima! Il nuovo numero di Threef esce oggi, il numero SETTE sarà interamente dedicato a ricette composte da alimenti "riciclati" e fortemente ispirata ecco per voi il mio piccolo contributo!

Share:

29 agosto 2014

Madeira Cake e si ritorna!

Si ritorna da una corsa...da una cena con gli amici, da una giornata al mare...si ritorna da una riunione con il capo, da una discussione o da una notte d' amore...si ritorna da una vacanza, da una festa, da un matrimonio...si ritorna indietro e poi magari ancora avanti....si ritorna per restare....si ritorna per ripartire...si ritorna felici e con il cuore che batte o si ritorna tristi e con il cuore a pezzi....si ritorna bambini, si ritorna a disegnare,  a sorridere e a saltare con la corda...si ritorna a scrivere, a leggere, a raccontare o più semplicemente si ritorna a vivere della propria essenza...si ritorna per desiderio...per esigenza...per dovere...si ritorna per il piacere di rivedere certi sorrisi, certi atteggiamenti...si ritorna per la bellezza di poter rivivere certe emozioni o solamente perché qualcuno sarà lì ad aspettarti ma soprattutto si ritorna per vedere che chi è rimasto ad aspettarti è certamente solo il buono che hai saputo conquistare nel tempo....semplicemente....si ritorna....ed io ritorno adesso!

Share:

23 luglio 2014

Ghiaccioli al melone naturali e homemade

La vera soluzione a tutti problemi è senza dubbio la dolcezza....senza questo fondamentale ingrediente ogni minimo sforzo può risultare vano......l' acqua da sola può diventare un cubetto di ghiaccio, se poi all' acqua aggiungo la frutta o semplicemente il suo succo, posso ottenere un cubetto di ghiaccio colorato ma niente di più! Il solo e vero ingrediente che potrà dare lo slancio e questo bel pezzo di ghiaccio sarà solo la dolcezza....la vostra ovviamente e quella di uno sciroppo di zucchero preparato in poche e semplici mosse! Sembra che tutto abbia avuto inizio nel lontano 1905, a San Francisco, quando un ragazzetto di appena 11 anni  ebbe la fortuna di dimenticare in veranda una tazza di acqua e soda zuccherata e con all'interno un bastoncino per mescolare. Il giorno dopo nasceva il primo ghiacciolo...ciò che accadde dopo è sulla bocca di tutti!


Share:

17 luglio 2014

Pâte à Génoise (pasta genovese) con panna e lamponi

In effetti, se mi fermo a pensare, le ricette classiche e quindi le ricette base della pasticceria, rischiano sempre di restare nascoste tra gli appunti in quell' agenda polverosa che tengo nello scaffale della cucina....tendenzialmente dò per scontato che tutti conoscano certe preparazioni e per l' archivio del mio blog, vado alla ricerca di ricette di nicchia e per questo meno tradizionali. Oggi farò un' eccezione con la convinzione che non resterà una meteora....parlerò della "Pâte à Génoise" ovvero della pasta Genoise o pasta Genovese che ha per parente il famoso Pan di Spagna ma con un ingrediente in più!

Share:

10 luglio 2014

La schiacciunta

Tradizione e semplicità....pochi ingredienti ed elementare la procedura per questo dolce tipicamente Elbano. La Schiacciunta è il fiore all' occhiello della mia piccola Isola, scende a valle dal paesino del Poggio croccante e friabile, sottile e zuccherosa! I boscaioli e i carbonai che arrivavano dall' entroterra maremmano in cerca di lavoro, portarono oltremare lo strutto e con lui anche il modo per renderlo davvero speciale!



Share:

28 giugno 2014

Piadina Romagnola semintegrale all' olio Extravergine d' oliva

E' stato un caso, lo so, ma nel giro di poche ore ricevo la notizia di due possibili imminenti incontri! Margherita sarebbe rimasta sulla mia Isola qualche giorno così come Tiziana....davvero un piacere immenso per me ed ecco che l' immaginario ha incontrato il reale! Ho condiviso con Margherita una piacevolissima pausa caffè.....abbiamo parlato di passioni comuni e le sensazioni provate non hanno deluso le aspettative perché io le cose me le sento e credo che niente avvenga per caso...lei così lontanissima da me è riuscita ad entrare nei miei pensieri...il suo modo di essere mi è arrivato forte e chiaro da subito! E sbarcata con sguardi e sorrisi, con amici e affetti ma anche con regali preziosi che dovrò trattare con cura senza sprechi...il cumino nero straordinario e già provato, lo sciroppo d' acero che sta aspettando solo me...grazie! Poi è arrivata Tiziana...di corsa e in partenza...pochissimi minuti per studiarci ma dove ho percepito solo belle sensazioni, spero in una replica dove troveremo il tempo che ci è mancato al primo giro!

Share:

17 giugno 2014

Ciambella all' olio con cacao amaro e Ciliegie

Una tira l' altra e questa è una certezza....rosse...rotonde e succose, finalmente sono arrivate le ciliegie buone per davvero! Non mi butto mai sul primo frutto di stagione perché a lui, poverino, tocca far conoscere il peggio di se! Tutti impazienti di addentare le primizie, si cade in tentazione ma certamente consapevoli del mancato successo...le prime ciliegie davvero costose e poco gustose e allora aspettiamo no???!?!??! La pazienza è la virtù dei forti ma anche dei più furbi.....si risparmia e si acquistano prodotti migliori! Oggi le ciliegie io le ho comprate e guardate un po' che fine hanno fatto??!?!!

Share:

10 giugno 2014

Cubetti di Yogurt e Mirtilli

Nonostante io sia una donna di mare, le mie promesse non sono certo da marinaio e quindi detto fatto......anche se ultimamente gli impegni di lavoro mi tengono lontana da cucina e macchina fotografica riesco comunque a mantenere la parola data.....qui vi avevo promesso che sarebbe arrivata la mia seconda proposta presente all' interno del nuovissimo numero di Threef (sfoglia) ed oggi eccomi pronta con foto e ricetta!!!! 

Share:

6 giugno 2014

Ravioli dolci fritti con farina di castagne cotte a legna e macinate a pietra

Era da un po' che la tenevo rinchiusa nel suo sacchetto di carta e lei neanche si lamentava...anzi.....ogni volta che aprivo lo sportello della credenza mi inviava segnali emanando tutto il suo profumo! Ho dovuto lasciarla parcheggiata lì per un po' dato che in casa mia ultimamente siamo tutti sempre di corsa e il tempo per cucinare si è ridotto quasi a zero! Oggi però ho voluto trovare mezz'ora da dedicare a questa meraviglia.....la mia farina di castagne cotta a legna e macinata a pietra ha trovato finalmente la giusta collocazione, non meritava di starsene ancora là rinchiusa quindi Sandra ecco la mia pasta fatta in casa che ho trasformato in un dolce con un ripieno morbido! Ho titubato e latitato ma non potevo certo mancare al tuo contest! 

Share:

1 giugno 2014

Acciughe fritte e la mia copertina per Threef di giugno


Io non mi sono accontentata, non mi sono venduta al primo offerente, ho fatto delle scelte come ne farò altre in futuro, ho valutato e deciso sempre in autonomia e questa mia fermezza  ha solo portato buoni frutti, mi ha portata dritta verso la strada che volevo imboccare, verso quella strada che speravo si potesse intravedere nel mio cammino, verso quella strada che sarà " la mia di strada".....io su Threef e mia la copertina del numero di giugno!

Share:

26 maggio 2014

Babà con lievito madre e gelato allo yogurt con le fragole (preparato senza gelatiera)

Ma io dico……la meravigliosa ricetta del Babà napoletano per la sfida n°39 dell' MTC, proprio adesso doveva capitarmi? Io così vulnerabile e con il tallone d' Achille dolorante, mi sono fatta sfuggire da sotto le mani l' occasione di far scoppiare in cielo i fuochi d' artificio…..si….proprio così….perché chi mi segue sa bene quanto io sia geneticamente portata per i lievitati in genere e dovere affrontare questa ricetta adesso che ho le ali spezzate mi è dispiaciuto davvero tanto! Convinta del fatto che siamo ciò che mangiamo penso anche però che il cibo che cuciniamo rispecchi noi stessi sempre e comunque ed ecco perché vedrete un Babà lievitato naturalmente (lievito madre always) preparato con una bagna non alcolica (niente alcool con i bambini in casa) e che avrà come compagno un gelato leggero allo yogurt (quelli che sempre a dieta)…..avrei potuto fare di meglio se solo fossi stata meno ammaccata (ecco perché le lamentele su citate) ma probabilmente per questa mia insoddisfazione credo che replicherò presto e questa volta però con una ricetta un po' più rock!

Share:

21 maggio 2014

Confettura di Carote all' arancia e piccoli consigli sulla conservazione e manipolazione degli alimenti

Dopo giorni riesco a sedermi….sembra impossibile ma è una cosa che ormai faccio di rado! E' un periodo in cui il dovere è sempre presente e dove il piacere sembra avermi lasciato tradendo la mia fiducia…..parlo con ironia ma sento comunque il peso della stanchezza che non lascia spazio alla serenità e alla mia voglia di esprimermi attraverso immagini e parole! Ma io non mollo, e anche se con meno grinta del solito, arriverò in sordina perché non ho nessuna intenzione di lasciare incustodito questo piccolo spazio tutto mio che con il tempo è diventato anche un po' vostro! 

Share:

12 maggio 2014

Cookies cioccolato e arancia e la vita che vola via!

" Com'è semplice la vita, in fin dei conti……rinunciai a poco a poco a tutto, prima mi sono separata dalla sua intelligenza, poi dalla sua vitalità e compagnia, infine è arrivato il momento del suo corpo. Ho perso tutto e lei se n' è andata via, ma in realtà mi è rimasto l' essenziale: l' amore…..una splendida lucidità mi permise di vivere pienamente quelle ore con l' intuizione desta e i cinque sensi e altri di cui ignoravo l' esistenza all' erta…..la sua pelle di seta, le sue ossa di cristallo, le ombre delle sue ciglia che si addormentano per sempre….lavai il suo corpo con una spugna, la profumai con acqua di colonia e la vestii con indumenti pesanti perché non avesse freddo….era diventata d' opale, bianca, trasparente, così fredda…..il freddo della morte viene dalle viscere come un falò di neve che brucia dentro….baciandola il gelo mi resta sulle labbra….riuniti intorno al letto vedemmo vecchie fotografie…ciascuno di noi prese congedo da lei e pregò alla sua maniera….man mano che passavano le ore qualcosa di solenne e di sacro pervase l' ambiente come succede per una nuova nascita….questi due momenti si somigliano molto, la nascita e la morte sono fatte della stessa materia….l' aria divenne sempre più tranquilla, ci muovevamo con lentezza per non alterare la calma dei nostri cuori, ci sentivamo colmati del suo spirito come se fossimo una cosa sola….non c' è stata separazione tra noi perché la vita e la morte si sono unite….."


da Paula di Isabel Allende


Share:

28 aprile 2014

Fegatini d pollo con porro al burro e vellutata di piselli per l' MTC più faticoso per me!

Oggi sarò una meteora perché essere qua adesso è senza dubbio una grande cosa dato che ho i minuti contati per l' orario di lavoro che sta per iniziare, sono nuovamente orfana del mio computer (per fortuna ho un padre e una madre ben forniti di tastiere e schermi e con il vantaggio di abitare a dieci metri da me) e anche perché ho dovuto masticare di quinto quarto, un campo ostico e controverso per una come me che non è una vegetariana ma quasi!!! Ho puntato a partecipare perché di solito non rinuncio mai……mi scuso per la banalità del piatto ma dopo tutto era l' unica cosa che avrei mai potuto provare a cucinare……che fegatini di pollo siano!



Share:

26 aprile 2014

MACHEDAVVERO io una Fotografa? I miei dietro le quinte e rifletto!

Non avevo mai pensato che scrivere un post su ciò che penso della fotografia di food potesse destare interesse, poi un giorno arriva Beatrice e mi invita a buttare giù due righe per la sua rubrica di Food Photography (qui il suo post di oggi)….la prima cosa che le dico è che io non sono una Fotografa ma semplicemente una che sperimenta e che ci prova, che fa foto senza aver studiato.…quindi in realtà una non - fotografa! Io ci penso e poi di getto scrivo quello che mi passa per la testa…magari andando anche un po' fuori tema ma sicuramente esponendo il mio pensiero! Grazie Beatrice per avermi dato modo di esprimermi e per avermi regalato nuovi spunti di riflessione. Oggi io sarò sua ospite felicissima di esserlo!


Share:

18 aprile 2014

Biscotti di pasta frolla all' anice e gli auguri di Pasqua

Avevo fatto un sacco di programmi per il post di oggi ma sinceramente adesso sono un po' in confusione perché il mio computer fa nuovamente i capricci e temo che forse stia per lasciarmi definitivamente….in questo momento riesco a scrivere per miracolo ma forse non è un caso dato che ci stiamo avvicinando alla Pasqua! Chi mi segue sa che la religione non è contemplata tra le cose che amo, certo è che se una mano divina volesse arrivare per farmi la grazia, giuro che sarei pronta a ricredermi….intanto scrivo e spero di arrivare alla fine di questa giornata!!!!



Share:

15 aprile 2014

Hot Cross Buns con lievito madre (panini dolci pasquali)

La verità è che questi panini avrei voluto preparali fin dal primo momento in cui ho sfogliato il famoso libro che cito spesso nei miei post, una ricetta anglosassone e normalmente preparata per le feste pasquali….al tempo era Natale ma per fortuna i giorni sono passati ed oggi posso finalmente condividere questi panini dolci che ho preparato sfruttando ancora una volta il mio lievito madre che non smette di darmi soddisfazioni. Il tempo che ho a disposizione è sempre meno ma non potevo rinunciare a questa meraviglia…la mia Pasqua sarà dolce, spero anche la vostra!

Share:
© PANEDOLCEALCIOCCOLATO | All rights reserved.
Blogger Template Crafted by pipdig