27 febbraio 2013

Panini a fette con farina di kamut




Adesso lo so....i campioncini gratuiti ti salvano la vita!!!
L'altra sera, dopo che tutti in casa erano entrati nel mondo dei sogni, decido di farmi una doccia rilassante, di quelle che durano fino a che non hai svuotato lo scaldabagno...tutto pronto...musica di sottofondo, accappatoio al caldo pronto ad abbracciami e luce soffusa...mi infilo sotto il getto bollente....meraviglia...tutti i miei sensi si risvegliano come le rondini a primavera...rimango un po' così fregandomene per una volta della bolletta della luce (mi dovrò pur lavare e poi ho messo le luci basse!!!)...quando arrivo per prendere il balsamo, premettendo che è la salvezza per la mia chioma da leonessa, mi accorgo che le bimbe lo avevano finito giocandoci con le barbie (questa è la volta buona per fare causa alla Mattel!!!)....e ora che faccio?...tutta bagnata....tutti che dormono...non ne posso fare a meno e poi ho finito anche la schiuma perché oltre ad avere un leone in testa, ho i capelli secchi e di sicuro il giorno dopo, le mamme fuori da scuola mi avrebbero presa per la sorella di Arnold (ve lo ricordate?) quello dei Jefferson.
Pensa e ripensa...intanto l' acqua calda stava finendo...mi viene in mente che il mio parrucchiere mi aveva dato un pacco di campioncini gratuiti nella speranza che comprassi almeno uno shampoo da 30 euro!!!
La mia salvezza...tutta infreddolita, corro a rovistare nella borsa e trovo uno, due, tre, quattro, cinque e sei tipi di shampoo diversi ma niente balsamo....intanto una delle bimbe mi aveva chiamata perché aveva sete (addio seratina rilassante..)...vabbè le porto l' acqua e continuo a pensare....mi illumino...la copia del mio settimanale preferito dov'è?..mi ricordo di aver visto un tester di quei prodotti cosmetici  per capelli ed era proprio un balsamo....eccoci ci siamo..l' incubo sta per terminare...ora finisco di lavarmi con l' acqua ormai fredda e mi infilo sotto le coperte..........nooooo.......il giornale l' ho lasciato in macchina!!!!...
Lascio al vostro immaginario l' epilogo della vicenda e mi raccomando, quando trovate quelle bustine tra una pagina e un' altra di "Vanity Fair", non buttatele, possono sempre tornavi utili.....un bella scorta in borsa può salvarvi la vita!!!
Stremata, ma con i capelli splendenti tipo Claudia Schiffer in uno dei suoi spot pubblicitari, non ho più sonno e per combattere lo stress devo assolutamente mettere le mani in pasta!
Preparo dei panini con l' unica farina rimasta nella dispensa....la farina di Kamut e dedico a Pantene pro-v la mia ricetta!


Ricetta dell' impasto estratta dal libro "Kamut" di Antonella Scialdone.


Ingredienti
550g di farina di Kamut (grano Khorasan)
420g di acqua
200g di lievito madre  rinfrescato o 15g di lievito compresso
10g di malto d' orzo
15g di sale

Procedimento
Mettere il lievito madre in una terrina e scioglierlo nell' acqua tiepida, aggiungere il malto, la farina, il sale e mescolare con l' aiuto di cucchiaio per non sporcarsi troppo le mani.
Passare il composto sul piano di lavoro ed impastare energicamente fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo (10-15 minuti).
Formare una palla e mettere a lievitare in una ciotola coprendo con pellicola trasparente fino al raddoppio del volume iniziale.
Trascorso il tempo, sgonfiare l' impasto e procedere con una serie di pieghe: formare un rettangolo, piegare uno su l' altro i due lati, destro e sinistre, per un terzo del rettangolo complessivo, girare di 90° e ripetere l' operazione ( cliccare qui se è la prima volta che eseguite delle pieghe, servono a dare forza all' impasto,e guardate il video).
Lasciare riposare per due ore circa quindi procedere nello stesso modo con una seconda serie di pieghe, coprire con pellicola trasparente e fare lievitare nuovamente per un' altra ora.

I tempi di lievitazione sono sempre relativi al lievito scelto, è ovvio che usando il lievito madre sarà necessario un tempo di riposo superiore  rispetto all' utilizzo del lievito compresso.
Anche la temperatura dell' ambiente ha un ruolo fondamentale quindi imparate a conoscere i vostri impasti, dopo tutto solo le "mamme" sanno intuire le mosse dei propri" figli"!

A lievitazione avvenuta passiamo alla realizzazione dei panini a fette.
Stendere l' impasto con un matterello e con l' aiuto di un taglia pasta, ricavare dei piccoli quadrati, se non avete una formina adeguata, utilizzare un semplice coltello.
Sistemare i pezzetti di impasto uno davanti all' altro in fila indiana dentro a degli stampi rettangolari di silicone che solitamente si usano  i  mini plumcake, se non li avete, optare per uno stampo grande formando, ovviamente, dei quadrati adeguati.
Coprire con pellicola trasparente e fare lievitare ancora fino al raddoppio del volume.
Cuocere in forno statico a 230°C per i primi 10 minuti e a 200°C per altri 20 minuti,  regolare la cottura in base al colore bel pane che dovrà essere bello dorato, consiglio a metà cottura di estrarre i panini dagli stampi per evitare che rimangano crudi.




















con questa ricetta partecipo al contest di :


Share:

23 commenti

  1. Ha ha ha! io colleziono i campioncini proprio per questo motivo, prima o poi servono...che rabbia farsi la doccia con l'acqua fredda!Però dai alla fine i tuoi capelli sono venuti splendenti e hai fatto dei paninetti squisiti!un bacione

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ....si erano buonissimi...ciao e alla prossima!!!!!

      Elimina
  2. Anch'io ho avuto un'avventura simile, l'ho pure raccontata nel post che ho dedicato alla torta al cocco e macadamia. Particolarissimi nella forma questi panini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E allora vado a vedere la tua avventura....grazie per la visita!

      Elimina
  3. Ciao gabila, questi panini sono splendidi e l'antefatto è molto simpatico..immagino che bello scendere in macchina di notte con i capelli bagnati.. A presto Letizia.

    RispondiElimina
  4. Ahahahaahh Gabila... purtroppo può capitare, i campioncini sono una vera salvezza! :D Questi panini sono bellissimi e senza dubbio ottimi, adoro il kamut! :) Complimenti, un abbraccio forte e buona serata :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch' io lo adoro...grazie della visita.
      Un saluto...e un' abbraccio anche a te!!!

      Elimina
  5. Ma quante cose sforni? Sei bravissima!
    Sembrano degli shar pei questi panini, con tutte quelle pieghe! Fanno venir voglia di addentarli! Chissà che buoni!

    RispondiElimina
  6. Ma che simpatici questi panini a fette!! Già me li vedo imbottiti con qualche salume goloso...
    PS senza pantene pro-v io non posso vivere!! :))

    RispondiElimina
  7. guarda lascia stare, la mia erborista mi riempie di campioncini e ormai il mio bagno è completamente invaso! ;)
    ogni tanto si dimostrano indispensabili, hai proprio ragione!

    ma che belli sono questi panini!!

    RispondiElimina
  8. Eheheheh... da quando sono consulente di prodotti cosmetici (tra cui shampoo e doccia schiuma) ho un'ottima scorta in casa che ci salva sempre tutti!!!
    Veramente particolari questi panini! Brava Gabila!
    Un bacio!

    RispondiElimina
  9. Gabila che avventura!!! Però sono d accordo con te quelle provette alle volte sono davvero utili:)
    Certo che di sera ne hai fatte di cose anche questi splendidi panini sei una wonder woman!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...wonder woman ce l' ho stampata sulla mia t-shirt preferita.......sarà un caso??
      Ciao Ombretta, è sempre un piacere vederti dalle mie parti!
      Un bacio!

      Elimina
  10. I tuoi panini sono proprio carini !! Non ho mai provato la farina di kamut , provvederò al più presto!!!:) Bacioni e a presto!!!

    RispondiElimina
  11. Premetto una cosa ; mi sono iscritta al tuo blog perchè hai delle ricette meravigliose, poi quando ho letto che vivi all'isola d'Elba.....Io ci ho lasciato un pezzo di cuore. Abbiamo fatto una vacanza (6 anni fa) r penso sia stata la vacanza più belle delle mia vita. Un posto straordinario: ci ritorneremo.
    Ciao , scusa non misono ancora presentata, siamo due sorelle e se ti va vieni anche tu ad unirti ai nostri follower
    A presto e salutami Elba!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...l' Elba non potrei mai lasciarla...è una fortuna vivere qui e dalle mie finestre si vede il paradiso!!!!!
      Piacere di conoscervi e vengo subito a trovarvi!!!
      Saluti.
      Gabila

      Elimina
  12. Ciao! Il tuo blog è davvero carino e ricco di ricette interessanti! Mi sono iscritta, ti va di ricambiare?
    Ti aspetto!
    Anna

    http://ildiariodellamiacucina.blogspot.it/

    RispondiElimina
  13. belliiii! anche questi me li puoi mandare! sembrano buoniiii

    RispondiElimina
  14. UNO SPETTACOLO!
    i campioncini salvano la vita. vero.
    baci
    Sandra

    RispondiElimina
  15. ciao cara
    posso chiederti con cosa potrei sostituire il malto d'orzo? e soprattutto come lo trovi ?
    mi piacerebbe fare questo pane...ma appunto non ho mai visto nè provato il malto d'orzo..
    grazie se potrai rispondermi

    RispondiElimina
  16. Ciao senti il malto d' orzo si trova facilmente in qualsiasi erboristeria, se l' ho trovato io qui all' Elba lo trovi anche tu, ma se tu non dovessi riuscirci basta sostituirlo con u cucchiaino di zucchero, aiuta solo la lievitazione!
    Ciao e buona panificazione allora!

    RispondiElimina

Le vostre parole sempre gradite, essenziali per me.....mi scuso in anticipo se non sempre riuscirò a rispondere, leggo sempre tutti i messaggi con grande entusiasmo ed emozione e sono proprio questi piccoli gesti che mi danno la spinta a fare sempre meglio, immensamente grazie.

© PANEDOLCEALCIOCCOLATO | All rights reserved.
Blogger Template Crafted by pipdig